Aree Tematiche L'Amministrazione Vivere Scafa Servizi
HOME » Aree Tematiche » Notizie » Il Sindaco informa
Lavori pubblici e urbanistica

08/02/2016

Il Sindaco informa

Relativamente all’articolo pubblicato sul quotidiano "Il Centro" del 5 febbraio, concernenti i lavori di rafforzamento della sponda del fiume Lavino, in prossimità del lago Pucci, a Scafa, credo sia doveroso fare alcune precisazioni. Ringrazio la Regione Abruzzo e la Provincia di Pescara che hanno finanziato l’opera, ma, nello stesso momento, mi vedo anche costretto a dare l’esatta ricostruzione dell’intera vicenda alla quale l’opera è legata. 

Alcuni anni or sono, la Provincia di Pescara realizzò in loco opere che includevano una condotta fognaria che si immette nell’ansa del fiume Lavino oggetto dell’attuale intervento. L’esecuzione delle opere suddette, purtroppo, alterò lo stato dei luoghi, al punto da cagionare, negli anni successivi, come riportato dal Genio Civile di Pescara nella nota del 17 marzo 2015, Prot. RA/69220, «alcuni processi erosivi» che hanno poi provocato «fenomeni d’instabilità e arretramento spondale». Fu il Comune di Scafa a segnalare la situazione venuta a crearsi a causa delle precipitazioni del 2015 allo stesso Genio Civile, il quale, dopo un sopralluogo ed una volta verificato i fenomeni in atto ed assunto informazioni circa l’opera realizzata dalla Provincia, intimava allo stesso ente di ripristinare lo stato dei luoghi, in considerazione, peraltro, del fatto che le opere in questione, definite nella nota sopramenzionata, «pregiudizievoli alla stabilità dell’alveo», non risultavano essere state autorizzate. Pertanto, sempre il Genio Civile avvertiva la Provincia che «in difetto», avrebbe emesso «provvedimenti per imporre il ripristino dello stato dei luoghi» ed avrebbe altresì provveduto «alle prescritte segnalazioni all’Autorità Giudiziaria». Per dirla con parole semplici, qui non siamo davanti ad un’opera realizzata grazie ad una scelta politica lungimirante, ma alla necessità di rimediare ai propri errori, le cui conseguenze l’attuale Amministrazione comunale prontamente segnalò al Genio Civile. Non è lo spirito polemico ad ispirare queste dichiarazione, ma il semplice desiderio d’una corretta ricostruzione storico-amministrativa degli eventi. Prendiamo atto, con piacere, che il problema verrà ora risolto, per salvaguardare la sicurezza dei luoghi e l’incolumità delle persone, senza tacere che ciò è dovuto anche all’attenta vigilanza del Comune di Scafa che, a suo tempo, sollecitamente, denunciò la pericolosità della situazione ed eseguì tutti i sopralluoghi necessari.

Il Sindaco
Maurizio Giancola

Il Sindaco informa